Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for giugno 2011

 

Domenica 3 luglio, dalle ore 11.00 alle ore 22.00, possibilità per tutti di visitare la fattoria didattica PRO-POLIS e il Parco del Nobile.

PRO –POLIS è una nuova fattoria didattica situata all’interno del Parco del Nobile (un parco comunale che si estende per 106.900 metri quadrati sulla collina di Torino a pochi minuti dal centro cittadino). Un’oasi verde dove il gusto e la cultura si incontrano.
A soli 5 minuti dal centro della città di Torino.

Educazione Ambientale:
Attività ed iniziative finalizzate ai bambini, ai ragazzi e alla famiglie. Le proposte spazieranno dalla coltivazione nell’orto didattico alla cura degli animali (asini, pecore, conigli, galline ed api), con laboratori creativi, passeggiate nel bosco e giochi nel verde.

Ristorante:
Lo spazio dove gustare proposte di cucina territoriale e stagionale. La semplicità dei piatti mette in evidenza la qualità delle materie prime, il rispetto della tradizione, senza escludere l’innovazione ed un costante lavoro di ricerca. Le nostre produzioni unite alla selezione di prodotti provenienti da piccole aziende agricole del territorio piemontese, ci consentono di accorciare considerevolmente la filiera commerciale produttore/consumatore, valorizzando le realtà qualitative locali.

AgriFiorio:
A Torino, da oltre due secoli, Fiorio è la meta prediletta da chi cerca il gelato buono. Oggi, come nel 1780, i valori sono la passione per il territorio e per una tradizione che affonda le sue radici in un sapere artigianale e genuino. Lungo questo solco, agriFiorio offre l’opportunità di gustare creme e sorbetti in un ambiente immerso nei ritmi e nelle sensazioni che solo la natura sa offrire, e che stanno, da sempre, alla base della filosofia di fiorio.

Allestimenti Art&Polis:
Gli allestimenti fotografici del ristorante sono del fotografo piemontese Marco Salzotto, autore del volume “Sovversivi del Gusto”, vincitore del prestigioso Gourmand Best in the World 2010 come miglior libro fotografico enogastronomico del mondo.
In occasione dell’apertura al pubblico i locali del bar ospiteranno una mostra della giovane pittrice Silvia Fornasero, che darà il via al progetto “Art&Polis”, curato da Myriam Kunz e finalizzato ad offrire spazi di visibilità pubblica a giovani artisti piemontesi.
Come si arriva a Pro-Polis: da piazza Crimea prendere per Viale Thovez fino alla piazzetta Adua dove c’è un bivio. A sinistra prendere Strada del Nobile: subito dopo la sede di Agriforest, sulla destra, trovate la fattoria didattica.

www.fattoriapropolis.it

Read Full Post »

Un’edizione “speciale” per più di una ragione, l’ottava di Traffic. Anzitutto perché coincide con le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità, che hanno il proprio punto focale a Torino con Esperienza Italia: logico dunque accettare la sollecitazione implicita nella ricorrenza, provando a declinarne il senso sul piano della musica, dell’arte in generale e delle culture giovanili.

E ciò si combina inoltre col ritorno del festival in città, per di più nel “salotto buono” di piazza San Carlo.

Occasione propizia per immaginare uno sviluppo logistico a chilometro zero, insediando le iniziative collaterali in luoghi distanti appena qualche isolato dal palco principale (com’è ad esempio il Museo Regionale di Scienze Naturali, dove si sviluppa la sezione notturna, tra sfilate di stilisti torinesi e DJ set): un festival a cui partecipare muovendosi a piedi, o tutt’al più in bicicletta.

Fulcro delle operazioni è il main stage, dove si esibiscono le stelle della musica nazionale di ieri, oggi e domani. L’assortimento è stato concepito in chiave tematica, secondo una vocazione che ispira Traffic da sempre. Apre la canzone d’autore, rappresentata da colui che ne è per definizione Principe, FRANCESCO DE GREGORI, chiamato a dividere la scena con esponenti delle generazioni successive, CRISTINA DONÀ e LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA, per verificare se vi sia – come noi immaginiamo – un filo rosso che ne associa le esperienze artistiche.

Ecco poi un trittico di cantastorie senza peli sulla lingua: l’EDOARDO BENNATO degli anni Settanta e il Pierpaolo Capovilla dei giorni nostri, con l’unica esibizione dell’anno per IL TEATRO DEGLI ORRORI, insieme agli altrettanto “tempestosi” TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI.

Quindi il rock nostrano in versione progressive: quello storico della PFM e quello di nuovo conio degli ultimiVERDENA, coi torinesi STEARICA a proiettarne i codici verso il futuro. E sulla stessa lunghezza d’onda è sintonizzato l’happening domenicale, che riaccende i riflettori sui gioielli della Cramps Records: AREA,EUGENIO FINARDICLAUDIO ROCCHI e ART E MESTIERI.

Ai tempi, protagonisti del festival di Parco Lambro: uno dei momenti topici nella storia di quell’altra Italia che Trafficprova a raccontare attraverso proiezioni di film e documentari a soggetto (in collaborazione col Museo Nazionale del Cinema), incontri dedicati ad alcune eresie culturali, da Re Nudo a Frigidaire (complice il Circolo dei Lettori), e l’esposizione di opere di artisti scapestrati come MARIO SCHIFANO e ANDREA PAZIENZA (all’Accademia Albertina delle Belle Arti). Il corto circuito fra l’Italia “irregolare” e quella “istituzionale” è simboleggiato in un certo qual modo dalla sonorizzazione di un film muto di ambiente risorgimentale, I Mille, affidata agli OFFLAGA DISCO PAX. Questo il percorso che Traffic propone nella sua versione Speciale 150: originale e, ci auguriamo, avvincente. Di sicuro, come al solito, completamente gratuito.

da: http://www.trafficfestival.com/

programma: http://www.trafficfestival.com/calendar.aspx

Read Full Post »

L’assessore Claudio Lubatti è intervenuto ieri in aula per rispondere alla richiesta di comunicazioni avanzata dalla consigliera Scanderebech in relazione alle vicende della Val di Susa legate alla realizzazione del TAV. L’assessore, premessa la solidarietà con le forze dell’ordine, ha ricordato l’importanza dell’opera anche per la città di Torino. “Anche se soltanto sei chilometri di galleria percorreranno direttamente il territorio comunale “ ha spiegato l’assessore “Torino deve essere capofila degli interessi di tutto il territorio interessato dai lavori”.
Particolarmente rilevante il ruolo che assumerà lo snodo di Orbassano, che potrebbe diventare il secondo in Europa per quantità di merci movimentate in un anno, mentre le ricadute in termini di posti di lavoro saranno pari a 8000 unità all’anno per dieci anni.
La linea ad Alta capacità sarà una risorsa importante per Torino e il Piemonte, anche se, ha sottolineato l’assessore, la riduzione dal 5 al 2% della quota sul totale del costo dell’opera destinata alle compensazioni, prevista dall’ultima manovra finanziaria del governo, potrebbe creare problemi nella strategia di sviluppo del territorio.

Read Full Post »

 

di Alessandro Porro

Un lato di piazza Nizza si appresta a cambiare volto e a trasformarsi in un’aiuola fiorita, in attesa che arrivi la tanto attesa riqualificazione definitiva. Dalla fine dei lavori nella piazza dal lato della ferrovia è rimasto soltanto un brullo rettangolo di terra, usato come area cani. Solo recentemente un gruppo di cittadini ne ha ritagliato una porzione per farci un orto. Nelle prossime settimane però inizieranno i lavori per trasformare il terreno incolto in un’aiuola fiorita e anche l’orto dovrà andarsene. In un futuro un po’ più remoto, con la riqualificazione, arriveranno anche nuovi posti auto come più volte richiesto dagli operatori mercatali di corso Raffaello.

Sembrano invece destinate a restare senza un futuro preciso le aiuole di piazza De Amicis dove le sterpaglie crescono indisturbate. Una soluzione però ci sarebbe, come spiega il presidente della Otto, Mario Cornelio Levi. <I commercianti della piazza e della via potrebbero “adottare” le aiuole e curarne magari la manutenzione – propone – non so se sia possibile ma lo verificherò e ne parlerò con l’associazione commercianti>.

da: http://alexporro.wordpress.com/

Read Full Post »

 

In concomitanza con il calendario di eventi firmati Esperienza Italia, nella città sabauda arriva una caccia al tesoro culturale che utilizza l’innovativa tecnologia Microsoft Tag, la nuova soluzione per collegare la vita reale al mondo digitale.

Il 30 Giugno, 1 e 2 Luglio appuntamento a Torino per tutti gli appassionati di questa città e dei game sul territorio: un quiz live in Piazza Carlo Alberto e una “caccia alla cultura” unica nel suo genere per scoprire i luoghi che hanno fatto la storia del capoluogo piemontese, prima capitale d’Italia.
Esperienza Cult permette a visitatori e cittadini di vivere Torino in modo nuovo e coinvolgente, interagendo con i suoi luoghi più caratteristici, unendo il piacere della cultura a quello del gioco e della tecnologia.
Partecipare è semplicissimo: ci si iscrive gratuitamente sul sito dedicato all’iniziativawww.esperienzacult.it o direttamente in Piazza Carlo Alberto durante i tre giorni di evento, e si riceve subito la mappa interattiva di gioco, un coupon per una cena gratis in un ristorante del circuito“Mytable” e la pyou card, la carta per i giovani tra i 15 e 29 anni che vivono sul territorio piemontese.
A questo punto si è pronti a partire: seguendo le indicazioni della mappa l’obiettivo è quello di trovare i luoghi simbolo in città “taggati”. Di fronte a ogni luogo, infatti, ci sarà uno speciale codice colorato (il Tag) che, fotografato con il proprio smartphone o con quello messo a disposizione della hostess, restituisce delle domande relative alla storia e cultura di Torino. Dopo aver risposto ai quesiti, il giocatore potrà continuare la caccia alla cultura cercando le tappe successive. Scansionando almeno 5 Tag su 10 potrà vincere fantastici premi in tecnologia e cultura, assegnati tramite estrazione finale al termine della tre giorni.
Il concept di gioco, la veste grafica e lo sviluppo sono stati interamente realizzati da mediaki.it, agenzia di comunicazione dalla forte vocazione tecnologica e creativa, in grado di porre soluzioni web & mobile oriented al servizio di eventi, manifestazioni, concorsi e giochi sul territorio.
L’agenzia torinese, inoltre, gestisce interamente i profili social dedicati all’iniziativa, svolgendo attività di networking quali innesco del passaparola, popolamento dei profili, pubblicazione di contenuti, interazione con gli utenti, analisi e monitoraggio delle pagine.

Promosso dall’Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili della Regione Piemonte e dalla Camera di commercio di Torino nell’ambito delle manifestazioni per i 150 anni dell’Unità di Italia, Esperienza Cult è organizzato da Fondazione Torino Wireless in collaborazione con mediaki.it, Zip e Telecom Italia e gode della sponsorizzazione di Microsoft Tag, Windows Phone, Turismo Torino e Provincia, Loescher Editore, La Stampa, GTT, Mirafiori Motorvillage e ObjecTo.

Web: www.esperienzacult.it
Facebook: www.facebook.com/esperienzacult
Twitter: http://www.twitter.com/esperienzaculti

Read Full Post »

Read Full Post »

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: