Feeds:
Articoli
Commenti

E’ stata notificata ieri al locale “Tad” (Take Away Drink) di via Matteo Pescatore un’ordinanza, emessa a seguito di numerosi controlli effettuati dalla Polizia Municipale, che obbliga il locale a chiudere anticipatamente, alle 24, fino al 30 settembre.

Questo provvedimento si inserisce nella strategia che intende creare una regia unitaria sul tema della “movida”, limitandone gli eccessi e valorizzando i processi di concertazione virtuosa. Controlli e verifiche del rispetto dei regolamenti sono condotti quotidianamente dalla Polizia Municipale e dureranno tutta l’estate.

Continua nel frattempo il lavoro del tavolo che si sta occupando del “piano movida”, che coinvolge gli assessori all’Ambiente, ai Trasporti ed al Commercio oltre al Sindaco ed al Comandante della Polizia Municipale. Già da settembre verrà proposto il “cronoprogramma” degli interventi, che si sommerà agli esiti dell’attività di controllo portata avanti durante l’estate: l’obiettivo di fondo è quello di aumentare la qualità dell’offerta commerciale, insieme alle politiche di sicurezza, nelle zone di Piazza Vittorio, San Salvario e dei Murazzi. (e.v.)

Pronti a scattare al primo squillo per portare soccorso ad anziani in difficoltà e privi di aiuto familiare. Sono i Pony TIM della Solidarietà, una squadra composta da volontari di sedici associazioni cittadine, che ogni giorno, già da un paio di settimane, rispondono a decine di chiamate per offrire un po’ di compagnia e aiutare chi è in difficoltà nell’affrontare quelle emergenze quotidiane legate al periodo estivo.
Il progetto “Pony TIM della Solidarietà” si svolge regolarmente da oltre dieci anni e sempre con rinnovato successo, soddisfa migliaia di chiamate e interviene con una risposta pronta e sicura per gli anziani durante i mesi più caldi dell’anno, in collaborazione con il Comune di Torino.
Come funziona il servizio “Pony TIM della Solidarietà”? Gli anziani chiamano il numero telefonico gratuito del servizio comunale Aiuto Anziani (011.8123131) a cui rispondono gli operatori che comunicano ai volontari, attraverso un telefonino messo a disposizione da Telecom Italia, le richieste di aiuto e, a quel punto, i “Pony TIM” entrano in azione. Il servizio è sempre attivo, anche durante il week end e nel giorno di Ferragosto.
Anche attraverso questo progetto, Telecom Italia collabora, secondo il tradizionale impegno nel campo del sociale e della sostenibilità, a numerose iniziative di “digital inclusion”, rivolte alle fasce più deboli della popolazione, mettendo a disposizione tecnologie ed esperienze per essere vicina al cittadino e sostenere iniziative sociali su tutto il territorio nazionale. (mge)

 

Giovedì 4 agosto, nella Sala dell’Ufficio di presidenza di Palazzo Lascaris, si è tenuta la seduta di insediamento del Comitato regionale per le comunicazioni formato dai componenti eletti dall’Assemblea il 27 luglio: Bruno Geraci (presidente), Ezio Ercole e Tiziana Maglione (opposizioni).
Come primo atto il Comitato ha proceduto alla nomina della vicepresidente, Tiziana Maglione.
Il presidente del Consiglio regionale, Valerio Cattaneo, che ha presenziato alla cerimonia di insediamento, ha rilevato che “nonostante il vecchio Comitato fosse prorogato sino al 26 agosto ho preferito, appena se ne è avuta la possibilità, insediare il nuovo organo ridotto a tre componenti rispetto agli otto del passato. La riduzione, maggiore di quella richiesta dalla legge (a cinque componenti), è dovuta alla scelta di contenere il più possibile i costi della politica.
Con la nuova compagine cercheremo di ottenere al più presto le deleghe di secondo livello dall’Agcom utili, soprattutto, per decidere rapidamente quella parte (attualmente il 15%) di conciliazioni, tra i gestori delle comunicazioni e gli utenti, che non hanno successo.
Importante anche attuare il registro dell’emittenza locale e, soprattutto, continuare a garantire la massima operatività funzionale del Comitato pur nella più totale indipendenza”.

abruno

 

“Il pane sia con te” . E’ la frase che sta alla base della campagna di comunicazione affidata ai manifesti che dai prossimi giorni saranno sui muri della città.
Il sindaco Piero Fassino aderisce all’appello del fondatore del Sermig, Ernesto Olivero e sostiene la sua raccolta fondi destinata ad aiutare i popoli che in questo momento, nel Corno d’Africa, stanno affrontando le conseguenze di una terribile carestia dovuta alla siccità.
Una situazione da ecatombe che, secondo il rapporto della Caritas è tale da provocare un livello di mortalità simile a quello del 1992, quando, solo in Somalia, morirono 250.000 persone per fame sete e malattie.
Il Papa ha esortato tutti a reagire, il mondo si muove per portare aiuti.
La Città di Torino, che qualche giorno fa ha iniziato una serie di azioni per la riduzione e il risparmio delle eccedenze alimentari ed ha illuminato la Mole Antonelliana in segno di attenzione e solidarietà per i temi dell’emergenza umanitaria, sostiene oggi la raccolta fondi attraverso il conto corrente postale 29509106, intestato a Sermig.

 

(Adnkronos) – Le liste d’attesa per l’inserimento in casa di riposo, in comunita’ o per ricevere un servizio d’assistenza domiciliare sono illegittime se riguardano persone non autosufficienti. Lo denuncia in Piemonte il consigliere regionale del Pd, Mauro Laus, citando alcune sentenze con cui in diverse regioni i giudici hanno condannato aziende sanitarie ed enti gestori dei servizi socio-assistenziali a risarcire i malati e le loro famiglie. Dopo la segnalazione giunta dalle associazioni che tutelano i malati e le loro famiglie, il consigliere Laus ha affidato allo studio dell’avvocato Mauro Milan, il compito di svolgere una verifica, i cui risultati sono stati presentati oggi.

”Gli utenti del servizio sanitario riconosciuti come non autosufficienti – spiega Laus – e ai quali sia stata negata l’immediata attivazione dell’assistenza cosiddetta ”essenziale” possono rivalersi sull’asl e sul Comune competenti per territorio, ciascuno per la propria quota di responsabilita’, e vedersi risarcire il danno patrimoniale ed esistenziale subito. E anche le famiglie – precisa – se costrette a mettere mano al portafogli per supplire all’inadempienza degli enti pubblici, hanno diritto al riconoscimento del danno patrimoniale”.

Intanto il consigliere Laus ha chiesto e ottenuto che alla ripresa dei lavori del consiglio regionale venga celebrata una seduta straordinaria per dibattere la questione ”In quella occasione si parera’ davanti a Cota il possibile scenario di una colossale class action contro le aziende sanitarie della Regione da lui governata – spiega Laus – perche’ sono proprio le risorse negate dalla Sanita’ quelle che generano le liste d’attesa. La giunta deve smetterla di tenere la testa sotto la sabbia e se servono cause pilota per attirare l’attenzione del presidente – conclude – sono disposto a sostenerle personalmente”.

Ciao, volete aiutare in modo semplice e gratuito la biblioteca Shahrazad e permetterle di continuare la sua attività presso il quartiere S. Salvario di Torino? Ora potete farlo: la biblioteca partecipa al concorso di Citroen Italia “1 Click Donation” che assegnerà due automobili alle due associazioni che avranno ricevuto più Click! Alla biblioteca servono quanti più click possono raccogliere entro il 26 agosto.

Partecipare è assolutamente gratuito.

Per aiutarla, dovete votare la biblioteca Shahrazad andando su questo sito:

http://www.citroen.it/attualita/eventi/1clickdonation

cercate la biblioteca Shahrazad  e cliccate sul tasto “MI PIACE” vicino al nome biblioteca Shahrazad.

Oppure se siete registrati su facebook lo potete fare al seguente link:

http://www.facebook.com/citroenitalia?sk=app_140625892682612&app_data=838

cercate la biblioteca Shahrazad  e cliccate sul tasto “MI PIACE” vicino al nome biblioteca Shahrazad.

Votate su tutte e due le pagine: sito internet e facebook!

Se cliccate “MI PIACE” sulla pagina di citroen italia: http://www.facebook.com/citroenitalia?sk=wall

il voto vale doppio!

Potete votare anche più di una volta, casa, ufficio, cellulare… case di amici, parenti ecc.

Se ancora non conoscete la biblioteca, questa è l’occasione per farlo! Potete trovare maggiori informazioni a questo link: http://www.bibliotecasansalvario.it/

oppure potete scrivere una mail a: biblioteca.shahrazad@gmail.com

La biblioteca vi ringrazia per l’aiuto e vi chiede gentilmente di diffondere l’iniziativa a tutti i vostri contatti.

Grazie a tutti!

Sono quindici fotografi e i loro scatti i protagonisti della mostra che inaugura il 30 luglio alle Officine Grandi Riparazioni, fino al 16 agosto. 15 artisti per Italia 150 raccontano sei mesi di celebrazioni per il 150° anniversario attraverso le loro immagini: 22 in grande formato e tutte le altre in scorrimento sui monitor allestiti per l’occasione.

L’ideazione e il coordinamento dell’iniziativa è a cura dell’Associazione Imaginarium, che ha per mostrare gli eventi, la gente, i luoghi e i momenti salienti di Esperienza Italia ha coinvolto i “magnifici quindici”: Marco Saroldi, Bruna Biamino, Patrizia Mussa, Michele d’Ottavio, Paolo Ranzani, Giulio Lapone, Ornella Orlandini, Max Tomasinelli, Giovanni Minozzi, Dario Egidi, Manuela Gomez con Alessandra Clerici e Simone Favarin, Davide Giglio, Vito Vagali e Andrea Stra.

L’esposizione è divisa in temi: l’allestimento delle grandi mostre, i luoghi ri/aperti, la Città Futura, Torinesi di domani, le aziende del territorio, eventi sportivi e raduni militari, i grandi eventi musicali, “Molecole Abitative” Parco Dora 2161, Gli invisibili. Un racconto fotografico che non è mera documentazione ma visione creativa e artisticia di chi ha seguito gli eventi da vicino.

L’ingresso alla mostra è gratuito.

http://www.italia150.it/

 

 

 

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: